martedì 1 ottobre 2013

Un dolce riciclo

Se io facessi il fornaio
vorrei cuocere il pane
così grande da sfamare
tutta, tutta la gente
che non ha da mangiare.
Un pane più grande del sole,
dorato, profumato
come le viole.
Un pane così
verrebbero a mangiarlo
dall’India e dal Chilì
i poveri, i bambini,
i vecchietti e gli uccellini.
Sarà una data da studiare a memoria:
Un giorno senza fame!
Il più bel giorno di tutta la storia. 
-G.Rodari- 

Voglio dare il benvenuto ad ottobre e al primo freddo con una torta veloce dal dolce profumo autunnale e che ha come ingrediente principale, appunto, il pane. La profumata e colorata frutta estiva è quasi un ricordo, adesso si comincia con le pere, le mele e poco altro, mi piace quindi inserire questa frutta all'interno dei dolci e cambiare così ricette per poterla gustare in diversi modi e non stancarmi mai di mangiarla. Il frutto che ho utilizzato in questa torta è la pera, ma con le mele o le banane dev'essere comunque molto buona. E' una torta veloce che ho soprannominato del "riciclo" in quanto gli ingredienti sono pochissimi e molto reperibili, il pane in casa mia per esempio, lo consumiamo dopo averlo fatto seccare in forno e ne abbiamo sempre in abbondanza.


Torta riciclo di pane
Ingredienti:
Pane raffermo 350 g
Latte ½ litro
Pera 2
Uova 2
Zucchero 7 cucchiai
Cacao amaro 4 cucchiai
Zucchero di canna
Burro qb
Procedimento:
Ammollate il pane nel latte caldo. Quando sarà diventato morbido e si sarà intiepidito, aggiungete le uova, il cacao, lo zucchero e le pere che avrete precedentemente sbucciato e tagliato a pezzetti. Impastate il tutto quindi trasferite l’impasto in una tortiera rettangolare foderata di carta da forno(la torta non deve risultare troppo spessa). Completate con qualche ricciolo di burro e una spolverata di zucchero di canna. Fate cuocere a 180° per 45 minuti circa. 


Una torta velocissima alla portata di tutti, gli ingredienti li abbiamo sempre in casa, il gusto ricorda vagamente quello del castagnaccio, curioso dal momento che delle castagne non c'è nemmeno l'ombra, ma è morbida e dolce con una crosticina croccante sopra davvero invitante.
Provate a farla, dieci minuti ed il gioco è fatto!


Buona serata!
Camilla