venerdì 7 marzo 2014

Banana bread per una colazione leggera e gustosa

Buongiorno a tutti!
Un'altro dolce NON dolce ben riuscito in questo ultimo periodo di dieta è il Banana bread, un profumatissimo plumcake alla banana, leggermente aromatizzato alla cannella (io ne metto mezzo boccetto, ormai ne sono assuefatta!), tipico di alcuni paesi anglosassoni dove viene consumato per colazione o per il mitico brunch. Una torta morbida e sostanziosa, velocissima da preparare, che prevede l'utilizzo di banane molto mature, quelle banane che ci dimentichiamo per troppo tempo in frigorifero e che quando ci accorgiamo di averle sarebbero da gettare nell'immondizia, con questa ricetta non si butta via nulla, proprio quelle banane sono l'ideali per essere trasformate in un plumcake molto goloso!
Devo dire che l'ho già provato due volte, e la prima volta, fatto in occasione di un bel brunch milanese, è riuscito completamente diverso dalla seconda, credo che ciò dipenda dal grado di maturità delle banane, la prima volta ho usato banane ancora piuttosto acerbe ed il dolce era venuto buonissimo ma molto asciutto e dal vaghissimo gusto di banana, la seconda volta ho utilizzato le banane mature di cui vi parlavo prima e il risultato è stato un plumcake molto soffice e piuttosto bagnato internamente con un buon gusto di banana... decisamente migliore!
La ricetta l'ho trovata qua, su Dolci senza burro , un sito interessantissimo che troppo spesso in questo periodo sto visitando per rubare ricette leggere ma gustose. La mia ricetta ha qualche piccola modifica, per esempio ho eliminato la farina bianca in quanto non posso mangiarla e lo zucchero di canna sostituendolo col dolcificante.


Banana bread
Ingredienti:
Farina Integrale 220 g
Uova 2
Banane mature 3
Bustina di lievito 1
Cannella q.b. (2 cucchiaini almeno)
Olio di riso o di mais o di arachidi 50 g
Zucchero di canna grezzo 100 g (o Stevia il 33 g)
Noci q.b.
Procediemento:
Per prima cosa schiacciate le banane mature in una ciotola, se non sono abbastanza mature frullatele con un frullatore ad immersione. Unite le uova, lo zucchero di canna grezzo (o il dolcificante) e l’olio. Lavorate il composto, meglio se con le fruste elettriche, fino a renderlo liscio ed omogeneo.
Aggiungete la farina integrale, la cannella, il lievito ed amalgamate bene. Aggiungete alla fine le noci, a me piacciono tritate piuttosto grossolanamente, che si sentano sotto i denti.
Versate l’impasto in una forma da plumcake rivestita con carta forno e infornate a 180° per circa 1 ora.


Ideale per la colazione, nutriente e sostanzioso, speciale se accompagnato ad uno yogurt acido con miele (se potete mangiarlo!) o un frosting al formaggio fresco. Nel complesso sono molto contenta della sua riuscita, è una torta che mi da davvero soddisfazione, la prossima volta provo ad aggiungere qualche pezzetto di cioccolato fondente senza zucchero per ingolosirlo ancora di più! Vi dico solo che è piaciuto molto anche a mia sorella Francesca a cui non piacciono le banane!


Alla prossima!
Un bacio
Camilla